Scarso/Assente: la garza tradizionale posta sulla ferita tenderà ad aderire al letto di lesione nell’arco delle 24 ore.
Moderato: la ferita apparirà umida, e una garza posta sul letto di lesione apparirà umida nell’arco delle 24 ore e sarà rimossa facilmente.
Abbondante: la garza posta sul letto di ferita dovrà essere rimossa più volte nell’arco delle 24 ore. Vi potranno essere segni di macerazione perilesionale.
Com’è l’essudato di questa lesione? ABBONDANTE ,MEDIO, SCARSO?
BIOFILM + IPERESSUDAZIONE conseguente.
Come potrà essere l’essudato di questa lesione nella fase del processo riparativo che vedete? ABBONDANTE, MEDIO, SCARSO?
ESSUDATO SCARSO
ESSUDATO ABBONDANTE: flogosi cronica della lesione.
ESCARA DURA: ESSUDATO ASSENTE
ULCERA ARTO INFERIORE CON INFEZIONE LOCALE, IPERESSUDAZIONE.
PRESENZA DI SLOUGH: ESSUDATO ABBONDANTE , MEDIO O SCARSO?
ESCARA MOLLE: ESSUDATO?
Risulta evidente che se si incrociano le caratteristiche prese in esame sia per il tessuto,con i parametri: DETERSO,NECROTICO, INFETTO, che per l’essudato, con i parametri: ABBONDANTE, MEDIO, SCARSO, potremo ottenere 9 quadri clinici locali che potranno indirizzare al corretto utilizzo dei materiali di medicazione.
(Elia Ricci, Roberto Cassino, -Piaghe da decubito;Ed. Minerva medica,To 2004)
Tale classificazione potrà anche fornirci preziose indicazioni sull’andamento clinico della lesione ed evidenziare anomalie nell’evoluzione del processo riparativo, quali ad esempio un infezione silente che potrà prolungare il processo di guarigione se trascurata.
Ed ancora, in tale modo, costringerci ad una verifica del nostro operato